Archivi del mese: Luglio 2015

TASI… con quel che costa

Rimanendo sul tema dei tributi, vi proponiamo un approfondimento sulla TASI, la Tassa sui Servizi Indivisibili che riguarda i servizi comunali rivolti alla collettività, come ad esempio l’illuminazione comunale e la manutenzione stradale.

Partiamo con il dare un’occhiata alla foto satellitare dell’Europa, comunemente utilizzata per illustrare il consumo (o spreco) di energia elettrica e di relativo denaro pubblico nel nostro Paese.

foto satellitare europa

Non credo servano molti commenti: l’Italia, specialmente al Nord, splende incontrastata in Europa, al pari del Belgio e di Londra. Il tutto è confermato dai dati sui consumi annui pro-capite di energia elettrica per l’illuminazione pubblica dei singoli stati: Continua la lettura di TASI… con quel che costa

Latisana: ma quanto ci costa…

Con questo primo articolo, vogliamo condividere un’analisi franca nel merito di quanto costi la “macchina pubblica” del nostro Comune, per poi provare a capire quanto e cosa – parallelamente – ci dia in cambio in termini di servizi. In periodi come questo di crisi economica e sociale ancora persistenti, e con le scadenze di IMU e TASI appena passate in modo non certo indolore per le famiglie italiane, da cittadini responsabili e solidali ci viene spontaneo capire il perché di tali spese, ma ci viene anche naturale chiederci se tali spese siano da un lato giustificate dai servizi che ci vengono garantiti e dall’altro se siano in linea con quanto pagano gli altri.

municipio

In questa prima “puntata” andiamo ad analizzare quali sono le componenti della fiscalità locale Continua la lettura di Latisana: ma quanto ci costa…

Al di là del fiume

Un tuffo nella realtà, al di là del fiume…

Succede che stai fantasticando con la mente, passando da una pagina web all’altra trovate quasi per caso. Fantastichi su Latisana, sul suo territorio, sulla laguna, sul paesaggio rurale, sul tagliamento, il suo basso corso e la sua foce e su tutte le peculiarità che questi contesti potrebbero offrire ad un viaggiatore ideale, che sia alla ricerca di scorci perduti di una natura sempre più rara.

Cominci a chiederti come mai sia così difficile raccontare a chi non è del posto che qui di cose belle da vedere ce ne sono e che vale la pena venirci e farsi accompagnare “per mano” in luoghi di una natura quasi surreale che hanno mille storie e curiosità da raccontare. Continua la lettura di Al di là del fiume