Archivi categoria: Blog

Latisana vista da un’altra prospettiva

 

Rinnoviamo Latisana. Le nuove tecnologie ci danno la possibilità di vederci belli dall’alto, da una prospettiva rinnovata. Le scelte giuste ci permettono di vederci belli nella vita di tutti i giorni.

Questa sera alle 20.30, al Centro Polifunzionale di Latisana, presentazione delle liste della coalizione Rinnoviamo Latisana a sostegno del candidato Sindaco DANIELE GALIZIO.
E’ ora di cambiare.

Ecco la lista di Latisana2016

Sono 19 i candidati della lista “Latisana 2016” per le elezioni comunali del prossimo 5 giugno.
“Latisana 2016” appoggia, assieme ad altre quattro liste, il candidato Sindaco DANIELE GALIZIO.
La lista è composta da 12 uomini e 7 donne, per un’età media di poco superiore ai 41 anni.

13094252_1720392688215816_5982434535181594635_n

RICCARDO CICUTTIN nato a LATISANA il 21/02/1976

STEFANIA DEL RIZZO nata ST.JOHN’S (Canada) il 12/07/1971

MARIO detto “MARIETTO” AMBROSIO nato a LATISANA il 01/02/1951

FRANCESCA MARIA CICUTTIN nata a LATISANA il 24/09/1988

GIANCARLO BETELLI nato a LATISANA il 04/08/1991

MARY CIROI nata a LATISANA il 22/12/1972

AGRON detto “TONI” BICAJ nato a SHKODER (Albania) il 20/06/1981

COSTANZA ODORICO CARGNELUTTI nata a LATISANA il 14/10/1974

ENNIO CECCO nato a LATISANA il 03/04/1988

CLAUDIA PAVONI nata a UDINE il 30/07/1956

IGOR CHIARADIA nato a LATISANA il 03/11/1973

SILVIA STEFANI nata a PORTOGRUARO (Ve) il 17/11/1984

FRANCESCO DE MARCHI nato a LATISANA l’11/07/1982

VALERIO GANZER nato a LATISANA il 31/07/1981

BARBARA VICENZINO nata a LATISANA il 07/02/1973

NICOLAE GIURGIU nato a LUPSA (Romania) il 07/02/1953

MASSIMO PIAZZA nato a SAN VITO AL TAGL. (Pn) il 25/03/1977

ANDREA STEFANUTTO nato a UDINE il 14/02/1971

ALEX VALVASON nato a LATISANA il 16/04/1973

 

Latisana e mobilità: puntare sulla bicicletta

Vogliamo una Latisana più “intelligente”,  più bella, più sana ed attraente e soprattutto più fruibile ai propri cittadini.

bike_04

Per farlo metteremo in campo strategie di pianificazione urbanistica e tecnologica volte all’ottimizzazione e all’innovazione dei servizi pubblici per mettere in relazione luoghi, servizi e persone con un approccio nuovo che permetta di dare una svolta “smart” alla nostra città. Continua la lettura di Latisana e mobilità: puntare sulla bicicletta

Basta cemento: riqualificare il patrimonio esistente.

Obiettivi chiari, raggiungibili, sostenibili, con una data di scadenza rigorosamente da rispettare, per risultati concreti e misurabili. In estrema sintesi, è questa la linea di condotta di Daniele Galizio, candidato della coalizione di liste civiche Rinnoviamo Latisana, che rivela uno dei punti chiave del suo programma in uno slogan: basta cemento.

consumo-di-suolo

Galizio, infatti, riferendosi a un necessario cambio di prospettiva sulle politiche edilizie, propone un’amministrazione locale che promuova i progetti di recupero, riqualificazione e valorizzazione degli edifici esistenti.

“Per ricostruire il tessuto sociale di Latisana e contrastarne il declino economico – commenta il candidato che recentemente ha dato il via Continua la lettura di Basta cemento: riqualificare il patrimonio esistente.

Si inaugura la sede: porte aperte alle idee!

Sabato 9 aprile, alle 18.30, vi aspettiamo in Piazza Garibaldi all’inaugurazione della sede elettorale del candidato Sindaco Daniele Galizio e della coalizione “Rinnoviamo Latisana”.

Sarà l’occasione per conoscerci di persona, per scambiare idee sulla nostra comunità e per disegnare insieme un futuro alternativo.
Seguirà rinfresco. Siete tutti invitati a partecipare e a portare i vostri amici!

I locali dell’ex Caffè Commercio diventeranno per i prossimi due mesi un laboratorio aperto per raccogliere, sviluppare, discutere idee per il futuro di Latisana.
Un’officina del cambiamento e una vetrina della trasparenza, un luogo in cui si condividono le scelte alla luce del sole.

In uno dei prossimi fine settimana la sede elettorale della coalizione “Rinnoviamo Latisana” ospiterà anche dei tavoli aperti di discussione sulle tematiche chiave per provare davvero a cambiare. Tutti gli interessati saranno i benvenuti.

IMG-20160404-WA0002 (1)

Dal Messaggero Veneto di lunedì 4 aprile (link all’articolo)

 

Perché serve cambiare!

Serve cambiare perché ogni democrazia, piccola o grande che sia, ha bisogno dell’alternanza per potersi considerare sana e compiuta.

cambiamento

Serve cambiare perché 25 anni di incontrastato dominio li merita un’amministrazione che ottiene grandi successi e risultati incontestabili. E non è il caso di Latisana.

Serve cambiare perché, forse, se altri comuni ottengono ciò che a Latisana sfugge, è anche perché hanno avuto Sindaci migliori. Qualunque fosse il colore del governo regionale.

Serve cambiare perché troppi anni con le stesse persone ad amministrare hanno incancrenito rapporti e situazioni. 

Serve cambiare per dimostrare che abbiamo il coraggio di provarci. Ed è più forte della paura che ci fanno quelli che comandano.

Serve cambiare perché la politica – soprattutto a livello locale – non può ridursi ad una questione di clientele ed amicizie.

Serve cambiare perché la soluzione ai problemi non può nascere dalle stesse coscienze che li hanno creati. E non lo diciamo noi, lo ha detto Albert Einstein.

Serve cambiare. È ora.

Un appello ai cittadini per il cambiamento!

IL CANDIDATO SINDACO DANIELE GALIZIO RIVOLGE UN APPELLO AI CITTADINI PER IL CAMBIAMENTO

FotoGalizio

Daniele Galizio, candidato sindaco di Rinnoviamo Latisana, coalizione che compatta le liste civiche Un’altra Latisana, Latisana 2016 e Centro Sinistra per Latisana, si rivolge direttamente ai cittadini per coinvolgerli nel suo progetto di rinnovamento politico e discontinuità amministrativa.

La nostra è una proposta politica aperta, – sottolinea l’imprenditore informatico – sin dall’inizio abbiamo voluto rimarcare questa idea affinché si potesse rilanciare Latisana e farle ritrovare il suo protagonismo nell’ambito della bassa friulana”.

Galizio parte dalla constatazione che Latisana non sia più una comunità con una base solida di convinzioni e identità, ma un aggregato fortemente diviso e frammentato tra fazioni politiche e ideologiche che non riescono ad avere una visione complessiva di dove la comunità dovrebbe andare.

Questa divisione, che si trascina da molti anni, – continua Galizio – ha portato a un sostanziale immobilismo del nostro tessuto sociale ed economico ed è una delle cause principali della subalternità rispetto ad altri territori. La vicenda della sospensione del punto nascita è l’esempio recente più eclatante. Si tratta di una sconfitta storica dei partiti latisanesi che non sono riusciti, da destra o da sinistra, a garantire a questo territorio equità, pari opportunità e sviluppo. Sia con giunte “amiche” sia quando in Regione c’erano avversari politici: la chiusura del punto nascita e della pediatria ne è l’epilogo. Decisa da Tondo (FI) nel 2012 e completata da Serracchiani (PD) nel 2016.

Oggi spetta ai cittadini riprendere in mano il proprio destino”.

Secondo il candidato sindaco, l’isolamento di Latisana è la prova del suo declino negli ultimi 20 anni. Porta ad esempio i comuni intorno, da Lignano a Precenicco, da Muzzana a Rivignano, che già da anni hanno iniziato una fase convinta e robusta di rappresentanza politica attraverso liste civiche che raccolgono l’impegno di una maggioranza di cittadini oltre i partiti di appartenenza. “Al di là dell’obiettivo strettamente elettorale, che in fondo dovrebbe passare in secondo piano – commenta Galizio – ciò che questi movimenti sono riusciti a fare, è stato riscoprire la necessità di unire e far rinascere su basi nuove le rispettive comunità”.

Oggi Daniele Galizio rivolge un appello a tutti i cittadini a unirsi per dare discontinuità, per un rinnovamento vero, per cambiare la classe politica che ha emarginato Latisana. 

“Per fare questo chiedo ai cittadini di impegnarsi attivamente, anche attraverso la partecipazione in liste civiche. Sono disponibile a una consultazione programmatica – dichiara – e a una condivisione sulle candidature, con l’impegno forte a mobilitare la partecipazione di tutti i cittadini a prescindere dall’appartenenza politica. Chiedo a coloro che hanno voglia di contribuire al progetto di cittadinanza civica attiva di contattarmi via mail all’indirizzo daniele@galizio.it per confrontarci e intraprendere insieme un percorso che possa finalmente portare Latisana fuori dal disastroso momento in cui versa”.